Menu

Comunicati

comunicati

ANGELICA SEPE TRA I GIURATI DI ALL TOGETHER NOW

ANGELICA SEPE
"Ambasciatrice della canzone popolare nel mondo"
tra i giurati di “All Together Now”
il nuovo talent show condotto da Michelle Hunziker e J-Ax
In prima serata su Canale5

Allieva e pupilla di Roberto Murolo, cantautrice e musicista di rango, Angelica Sepeha tenuto concerti a New York, Washington, Montreal, Toronto, Cuba, San Paolo, Buonosaires, Tokio, Osaka, Hiroshima, Taiwan, Cipro, Bruxelles, Liegi, Varsavia, Stoccolma, Casablanca,Tel Aviv, Gerusalemme, Damasco, Aleppo, Madrid, Lisbona, Parigi, Londra, Zurigo, Monaco, Dublino, Brasilia, Pretoria contribuendo a diffondere internazionalmente, anche attraverso la rete degli Istituti di Cultura Italiani, il patrimonio artistico del proprio paese.
Un linguaggio senza tempo e senza confini quello di Angelica Sepeche  porta nella sua voce i segni inconfondibili di una tradizione capace di rinnovarsi e di incrociarsi con le diverse ispirazioni e contaminazioni che arrivano dagli innumerevoli viaggi pur conservando nelle diversità i segni della sua terra, i suoi profumi, colori e suoni.
Il linguaggio universale di Angelica è la sua musica, una musica che annulla le distanze, tradizionale ed innovativa, antica e rivisitata, culturale ma alla portata di tutti. Antiche melodie intrecciano suoni mediterranei, la lingua tradizionale si fonde con suoni moderni. Tutto, nella musica di Angelica, si mescola con equilibrio creando una sorta di "esperanto" che, declinato in musica, permette a chiunque di comprenderne il significato.


BIOGRAFIA
Angelica Sepe è stata definita "l'Artista della pace". Il suo impegno sociale inizia nel 1999 con il brano "Ma si tu staje cu' mme"" da lei scritto, con contaminazioni arabe, che diventa il leit motiv di una campagna sociale atta a sensibilizzare l' opinione pubblica alla "cultura dell' accoglienza”. E' il primo passo di quello che diventerà il suo maggiore impegno, infatti tra il 2007 e il 2010 la sua voce arriverà a Beirut a NaKura e a Gerusalemme, Tel Aviv con i contingenti di Pace delle Nazioni Unite, in Kossovo, in Irak.Nel 2014 Angelica  è ancora impegnata in un nuovo progetto sociale con i Refugee a favore dei Rifugiati Politici in collaborazione con il “Centro Enea” di Roma il più grande in Europa, con il brano “Lacrime al sole” da lei scritto. Nel Giugno 2015 inizia una nuova collaborazione con l’attore Enzo De Caroche scrive è dirige ”L’Oro di Murolo” che ancora oggi entrambi portano in giro per l’Italia. “L’Oro di Murolo” è  un omaggio elegante ad un artista prezioso e uomo garbato: Roberto Murolo. Il suo modo raffinato e popolare di interpretare la canzone napoletana è un tesoro inestimabile, così come il suo lavoro di cantore, interprete e sistematore antologico di un immenso patrimonio, il repertorio napoletano, classico e non solo. Nel 2018 debutta a Belgrado con il nuovo Spettacolo “Galà Napoletano“Napoli..sempre”, spettacolo scritto e diretto dalla stessa  Angelica Sepe cheha come obiettivo quello di promuovere uno scambio culturale, tra la tradizione musicale napoletana classica e le varie culture internazionali.Angelica Sepe è testimonial della petizione all’Unesco per la Candidatura de “Il Belcanto e l’Opera Lirica Italiana” per il riconoscimento quale patrimonio culturale immateriale del’umanità.
Contatti:
angelicasepe.com
IG: angelicasepe_artista
 
Ufficio stampa: Alessandra Placidi alessandraplacidi@gmail.com

MANU BENNETT DAL 21 AL 23 GIUGNO PRESSO PADOVAFIERE

Sono Manu Bennett e Chase Coleman, tra i volti più amati delle serie tv americane, i primi ospiti del “LIONSGATES CON” ad inviare un videosaluto (file video in allegato) ai propri fan invitandoli a partecipare numerosi alla prima edizione dell’evento ispirato ai grandi comicon internazionali, a Padova, per la prima volta in Italia dal 21 al 23 giugno 2019, dove sarà possibile interagire con le star delle più celebri produzioni televisive e del grande schermo attraverso stage talk, meet and greet, sessioni di autografi, photo op. 

In arrivo anche uno dei protagonisti principali di Il Trono di Spade, che verrà annunciato a breve.

 

Manu Bennett è tra i volti più noti di Spartacus, amata serie tv in cui è Crixus, uno dei personaggi centrali. Ma è stato anche l’interprete di Deathstroke nella serie Arrow, e del temibile orco Azog nell’adattamento cinematografico di Peter Jackson di Lo Hobbit.

 

Chase Coleman è conosciuto per il ruolo di Billy Winslow nella prima stagione della serie “Boardwalk Empire - L'impero del crimine”, ed è apparso come guest star in diverse produzioni tv, tra cui Gossip GirlThe Good Wife e The Originals.

 

 

Biglietti e info:

Ticket in vendita sul sito ufficiale: www.lionsgates.online

Per informazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

__________________________________________________

Responsabile Comunicazione per il Lionsgates Con:

Marilisa Capuano

 

Ufficio Stampa:

Marilisa Capuano

cell. 347.2879717

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Michele Menditto

Cell. 388 250 9882

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Antonio Tosi

Cell. 349 538 4153

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

BOBBY JOE LONG’S FRIENDSHIP PARTY

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una Roma Est immersa in un'atmosfera da horror movie

Fra punk, ironia e psicosi tornano i

BOBBY JOE LONG’S FRIENDSHIP PARTY

Esce oggi 

SEMO SOLO SCEMI

Il nuovo album per Contempo Records

Online su tutte le piattaforme digitali e nei negozi di dischi

https://egeamusic.fanlink.to/BJLFP

Venerdì 28 giugno live al Retape Summer @Auditorium Parco della Musica, Roma

 

A sfidare le mode musicali del momento e a disturbare il nuovo conformismo della musica italiana ci pensano i Bobby Joe Long’s Friendship Party, meglio conosciuti come Oscura Combo Romana. Romana di Roma Est, territorio d’ora in poi sottratto all’egemonia culturale dell’indie capitolino e di fumettisti di successo.

Presentato in anteprima il 19 aprile presso il Contempo Record Store di Firenze  nell'edizione limitata in vinile bianco e anticipato dal singolo #perlasovranitànazionale (https://youtu.be/gt-QBl6T2jo), esce oggi 24 maggio Semo Solo Scemi, il nuovo album per Contempo Records, online su tutte le piattaforme digitali al link https://egeamusic.fanlink.to/BJLFP e nei negozi di dischi , anche in edizione LP vinile nero, distribuito da Egea Music. Già protagonisti della scena musicale romana, i Bobby Joe Long’s Friendship Party si esibiranno live alla nuova edizione del Retape Summer - Il suono di Roma, festival dedicato ai nuovi talenti, venerdì 28 giugno presso l’Auditorium Parco della Musica.

Capitanati da Henry Bowers, un losco individuo che si fa chiamare come lo psicopatico personaggio di It di Stephen King, i BJLFP sembrano gli Skiantos del III millennio avvolti dalle tenebre e cresciuti ascoltando Bauhaus, Siouxsie, Depeche Mode. Al fianco di Bowers si muovono altre tre bizzarre figure: Abacab Carcosa alle chitarre, Peter Spandau ai synth, Alain Dlindlon alla batteria.

Punk, new wave, synth pop, metal, EBM sono le coordinate sonore entro il quale si sviluppano i deliranti testi, dall’animo situazionista e dal gusto neodada, che articolano un disco manifesto, un concept album a chiusura della trilogia (o, meglio, “trucilogia”) iniziata nell’aprile 2016 con il primo album autoprodotto Roma Est (allora, disco del mese per Onda Rock) e proseguita nel 2017 con Bundytismo – ConcettiSostanzeMeanstream.

A legare il tutto, il ritorno del protagonista/narratore, sorta di Patrick Bateman (protagonista di American Psycho di B. E. Ellis) di periferia, poco yuppie e molto coatto. Se nel primo album il nostro era stretto in una sorta di limbo fra la Prenestina e la Tiburtina e nel secondo disco scopriva il mondo al di là di Roma Est - confrontandosi con l’universo femminile, personaggi pubblici e serial killer in un ironico e iperrealista turbine di disagio esistenziale -, in Semo Solo Scemi prende coscienza di una condizione di spirito del tutto irrimediabilmente corrosa: le liriche diventano ancora più allucinate, il nonsense prende il sopravvento, l’identità si sgretola e Bowers/Bateman si ritrova in una sorta di dimensione parallela in cui lucidi lampi di verità illuminano il caos generale della vita contemporanea. Come nel caso del brano EBM Allarme Pesci Palla (Non è una fake news), allegra presa in giro dell’analfabeta funzionale ma anche sarcastica fotografia della manipolazione mediatica di cui tutti siamo vittime. E così, fra strampalati personaggi distanti nel tempo e nello spazio e bizzarri animali, i BJLFP procedono traccia dopo traccia attraverso forzature, provocazioni e surreali analogismi, ricreando atmosfere alla Twin Peaks (Charles Starkweather), contrasti fra sonorità hardcore e melodie da carillon (#perlasovranitànazionale), sinfonie di synth e trionfo di puro punk in pezzi come nelle tracce Mondo Scemo Impazzito e Magno, Bevo e Tifo Roma. Fino ad arrivare al brano di chiusura, Aka Lawrence D'Arabia, in cui il protagonista/narratore, ormai completamente fuori di testa, crede di essere Lawrence D'Arabia (o forse Peter O'Toole), catapultato in una realtà alternativa. Fuori dal tempo, vittima dei propri sogni irrealizzabili, galoppa impazzito nell’immensa solitudine del deserto.

TRACKLIST

 

  1. Dreaming Ambaradam
  2. Glu Glu Glu
  3. #perlasovranitànazinale
  4. #1984
  5. Mondo Scemo Impazzito
  6. Allarme Pesci Palla (Non è una fake news)
  7. King Kong non è come Godzilla
  8. Charles Starkweather
  9. Magno Bevo e Tifo Roma
  10. Aka Lawrence D’Arabia

 

BIOGRAFIA

I Bobby Joe Long's Friendship Party, aka Oscura Combo Romana, sono una band/entità musicale del progetto artistico 03:33. Inventori del genere riconosciuto coatto-wave - un misto di punk, post-punk, new wave, synth pop con liriche tra il colto e il romanesco che trattano i temi più disparati, dai serial killer, alla banalità dell'ordinario – presentano, in occasione di una mostra nel maggio del 2015, l'EP Vortice de Totip. L'anno seguente in aprile rilasciano senza nessuna forma di promozione il loro primo album autoprodotto Roma Est, da subito notato da Ondarock che ne fa il disco del mese. Definiti da Noisey come il futuro dell'indie italiano, i Bobby Joe Long's Friendship Party si fanno apprezzare sempre più dalla critica di settore e decidono nel 2017 di autoprodurre il secondo album Bundytismo/ConcettiSostanzeMeanstream. Nel 2018 vengono notati dalla Contempo Records che li mette sotto contratto. Per la storica etichetta di Firenze uscirà il 19 aprile 2019 il loro nuovo album Semo Solo Scemi, ultimo capitolo della trilogia. 

Info:

www.contemporecords.it

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.facebook.com/bobbyjoelongsfriendshipparty/

www.instagram.com/bobbyjoelongsfriendshipparty/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/5IqtAyaxviHeO9LLZbNAWR

NEXTONES 2019: dal 26 al 28 luglio

 

Suoni e visioni digitali
fra le antichissime pietre della Val D’Ossola

NEXTONES 2019

Dal 26 al 28 luglio in Piemonte la VI edizione
del festival internazionale di musica elettronica e arti digitali

La line up dei primi due giorni

NINA KRAVIZ dj set | AMNESIA SCANNER a/v live
CATERINA BARBIERI & RUBEN SPINI a/v live | YURI ANCARANI screening
DREW McDOWALL & FLORENCE TO a/v live | BATU dj set
LAUREL HALO dj set | SINJIN HAWKE & ZORA JONES a/v live

and more TBA

LINK PREVENDITE
https://www.diyticket.it/festivals/103/nextones-2019


Torna dal 26 al 28 luglio nelle storiche cave di estrazione di marmo e granito tra le sponde del Lago Maggiore e la Val D’Ossola, in Piemonte, Nextones, il festival internazionale di musica elettronica e arti digitali nato nel 2014 come parte del festival Tones On The Stones.

Giunto alla sua VI edizione, il festival – che nelle edizioni precedenti ha ospitato artisti internazionali del calibro di Ben Frost, Robert Henke e Max Cooper, per citarne soltanto alcuni – si sviluppa in tre giorni di performance visive e musicali, completamente immersi nel circostante contesto naturale, con la possibilità di scoprire le tradizioni enogastronomiche e il patrimonio naturalistico del territorio.

Novità di quest’anno, la curatela artistica di Threes, agenzia improntata alla sostenibilità culturale (già dietro Terraforma) che ha scelto come fulcro della campagna di comunicazione il linguaggio fotografico come mezzo per rappresentare la straordinaria unicità della Cava La Beola di Monte a Montecrestese (VCO).

Protagonisti di questa edizione alcuni degli artisti più interessanti della scena elettronica internazionale che attraverso le loro performance multimediali riescono a raccontare le grandi trasformazioni dell’uomo, della natura e della tecnologia che segnano il mondo contemporaneo. A partire da Caterina Barbieri, compositrice italiana di base a Berlino che insieme all’artista visivo Ruben Spini il 26 luglio presenta al festival in prima italiana un live A/V dal suggestivo titolo Time-Blind. Una performance in cui la ricerca sonora della Barbieri sull’uso creativo delle tecniche di computazione – è appena uscito il suo nuovo album Ecstatic Computation - in grado di innescare nell’ascoltatore allucinazioni temporali e condizioni di estasi e contemplazione si fonde con l’indagine di Ruben Spini sull’arte sacra e il sentimento religioso in generale, che scardina il linguaggio del documentario per rileggere in chiave cibernetica il rapporto uomo-natura. Il dominio della tecnologia e della comunicazione nella vita quotidiana sono invece i temi al centro del live A/V di Amnesia Scanner, duo tedesco i cui lavori vengono regolarmente presentati sia nei club che in gallerie e istituzioni artistiche come l’ICA e la Serpentine Gallery a Londra o l’HKW di Berlino. Fra ricerca sonora e visual design, la performance di Amnesia Scanner in programma sempre il 26 luglio è una riflessione su vulnerabilità del sistema, sovraccarico di informazioni e eccesso sensoriale. La prima serata del festival sarà l’occasione per assistere alla proiezione de Il Capo di Yuri Ancarani. Classe 1972, il videoartista nato a Ravenna ha esposto le sue opere in alcuni dei più prestigiosi luoghi dell’arte contemporanea come l’Hammer Museum di Los Angeles, il Guggenheim di New York, il MAXXI di Roma e la Fondazione Sandretto di Torino. Il film, a metà fra documentario e opera d’arte contemporanea, è stato girato nello scenario insolito e incantevole delle Alpi Apuane, con la cava accecante, bianca e senza binari. Un polveroso paesaggio lunare quasi impraticabile che diventa lo spazio perfetto per il linguaggio non convenzionale, fatto di segni e gesti, utilizzato dai cavatori al lavoro. A completare il quadro della prima serata di Nextones 2019, un tripudio di house, ambient e minimal techno con il dj set di Nina Kraviz, cantante, compositrice, producer e dj siberiana, fra le artiste più significative della scena elettronica globale.

Il 27 luglio, imperdibile l’appuntamento con un’altra prima italiana, Time Machines, uno speciale show audio-visuale firmato da Drew McDowall per celebrare i 20 anni dell’omonimo, epico, leggendario album dei Coil. Un’opera che metteva in relazione la drone music con le esperienze psichedeliche derivanti dall’assunzione di sostanze allucinogene. Per l’occasione, McDowall, componente dei Coil, ha coinvolto nel progetto l’artista britannico Florence To. La dimensione visionaria di Nextones 2019 esplode ulteriormente nell’altra performance audio-video del 27 luglio che vedrà protagonisti Sinjin Hawke e Zora Jones. Fondatori del progetto Fractal Fantasy, etichetta A/V e on line experience, i due produttori dediti alla ricerca sulla realtà virtuale hanno collaborato con artisti del calibro di Kanye West e Dj Rashad. Il loro nuovo show si basa sulla tecnologia motion capture che traduce i loro movimenti in tracce sonore e visive e li trasforma in avatar su un grande schermo che si erge davanti al pubblico. Sul fronte dei dj set, invece, si alterneranno alla consolle Laurel Halo e Batu. Nata nel Michigan ma di base a Berlino, la musica di Laurel Halo è naturalmente influenzata dallo stile di Detroit e dalle sonorità in voga in Germania e nel Regno Unito. Fra i pilastri della label Hyperdub, la Halo ha composto la colonna sonora di Still Be There, film prodotto da Transmediale con la popstar virtuale giapponese Hatsune Miku. Fondatore dell’etichetta Timedance, il britannico Batu ha esordito nel 2013 ed è oggi considerato uno dei giovani producer più talentuosi degli ultimi anni.

Prima di immergersi nelle performance serali ad alto tasso tecnologico e visionario, il pubblico di Nextones avrà la possibilità di vivere esperienze non meno affascinanti grazie a un programma di escursioni che mette in risalto una delle grandi specificità di questo festival, il rapporto fra l’estremamente antico e la prefigurazione di mondi a venire. Fra venerdì 26 e domenica 28 luglio si potrà scegliere fra diversi percorsi, dalla durata e difficoltà variabile, come l’itinerario archeologico nel Montecrestese alla scoperta di un’area costituita da complessi megalitici e da un tempio gallo-romano; oppure quello lungo la via del Gries, itinerario del XIV secolo che congiungeva Milano e Berna, battuto principalmente per motivi cmmerciali; o, ancora, lo spettacolo naturale degli Orridi di Uriezzo, grandi cavità subcircolari formatesi durante l’ultima era glaciale quando la valle Antigorio era completamente coperta dal ghiaccio del Toce. Nel segno dell’estremo relax invece l’immersione domenicale nella natura che abita l’Alpe Devero e la visita del suggestivo piccolo paesino Crampiolo, nel cuore del Parco dell’Alpe Veglia e del Devero.

 

PROGRAMMA 26 E 27 LUGLIO

26.07

Nina Kraviz dj set

Amnesia Scanner AV live

Caterina Barbieri & Ruben Spini "Time-blind" AV live (Italian Premiere)

Yuri Ancarani "Il Capo" Screening

 

27.07

Drew McDowall & Florence To "Time Machines" AV live (Italian Premiere)

Batu dj set

Laurel Halo dj set

Sinjin Hawke & Zora Jones AV live

 

28.07
TBA

 

BIGLIETTI
https://www.diyticket.it/festivals/103/nextones-2019

INFO

Nextones

www.nextones.eu

https://www.facebook.com/events/2299742366724084/

https://www.instagram.com/nextones/

 

Threes

https://www.instagram.com/threesproductions/

http://www.threesproductions.com/

 

Ufficio stampa GDG press
www.gdgpress.com 

Alessandro Gambino 
3208366055 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Giulia Zanichelli 
3401808965 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ilenia Visalli
3293620879 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

LIGHT THIS CITY - LIVE IN ITALIA!

 

UNICA DATA IN ITALIA
VENERDÌ 20 SETTEMBRE AL DAGDA DI RETORBIDO (PV)


Direttamente dalla Bay Area di San Francisco, arrivano i LIGHT THIS CITY con il loro melodic death metal per una data unica in Italia il prossimo 20 settembre al Dagda Live Club di Retorbido (PV). Biglietti disponibili da oggi sul circuito ufficiale diyticket.it.


L'appuntamento italiano fa parte di 'European Bloom - Part 1' Tour che segue le date giapponesi appena concluse e che vedrà la band per la prima volta in Europa a settembre, tra Germania, Danimarca, Paesi Bassi, Austria e Svizzera.

Light This City sono una giovane band che mixa le eredità dei titani del trash californiano al death metal europeo, vanta un suono acutamente maturo, nonché un'invidiabile professionalità e dedizione per le prime radici del metal. 
Formati nel 2002 grazie all'amore per il death metal melodico di At The Gates, Carcass e per i giganti del thrash Megadeth e Testament, debuttano con il devastante The Hero Cycle, a cui segue un accordo con Prosthetic Records un paio di anni dopo. Esce nel 2005 l'album Remains of The Gods, fortemente acclamato dalla critica, fa guadagnare alla band un posto su Brave Words & Bloody Knuckle nello stesso anno. Nel frattempo la frontwoman Laura Nichol, una delle poche donne importanti del death metal, esce sulle pagine di Revolver come The Hottest Chicks In Metal.

Con un'età media di soli 20 anni, nel 2006 rilasciano il terzo nonchè più acclamato full-length Facing The Thousand, che mostra un'estrema maturità ed elevata conoscenza della storia del metal. Di impressionante musicalità e intensità, questo nuovo progetto porta il sound della formazione ad un livello successivo, dandole ufficialmente ingresso nel mainstream del genere. Con il featuring di Trevor Strnad, frontman di The Black Dahlia Murder sul brano Fear of Heights, questo disco evidenzia il suono in evoluzione di Light This City, che parte dall'attacco thrash del precedente e aggiunge creatività e canzoni epiche che intrecciano melodie di chitarra doppia e riff di thrash metal all'eloquente vocalità di Nichol, anch'essa in continua espansione e sempre assolutamente brutale.

È poi la volta del quarto lavoro Stormchaser, che vede come guest alla voce Chuck Billy di TESTAMENT, ma prima della partenza del tour la band si scioglie. Nel 2010 Light This City tornano dal vivo per 5 spettacoli intitolati The Final Thrash Attack e qualche anno dopo, nel 2015, suonano per la data dei Darkest Hour a San Francisco, in un set finale che celebra la carriera e i quattro album. Lo spettacolo riaccende la fiamma che porta Light This City a riunirsi e a registrare l'ultimo disco Terminal Bloom presso Castle Ultimate Studios con Zack Ohren, uscito nel 2018 per Creator-Destructor Records.

La band ha suonato con artisti come Darkest HourAll That RemainsBetween The Buried And Me e Himsa (tra gli altri) ed è stata protagonista di importanti festival metal americani tra cui Los Angeles Murderfest 2.0, California Metalfest, e l'ambito New Inghilterra Metal & Hardcore Festival.

Con il desiderio di rimanere sempre in tour e di conquistare metalheads ovunque, Light This City tornano sui palchi per uno show imperdibile, dove l'heavy metal farà da padrone.
 

Laura Nichol - Voce
Steve Hoffman - Chitarra
Ryan Hansen - Chitarra
Jon Frost - Basso
Ben Murray - Batteria

 


 
LIGHT THIS CITY + Special Guests
20 settembre - Dagda Club - Retorbido (PV)
Biglietti € 10 + prev. / € 13 in cassa la sera del concerto

Seguici su