Menu

 

VI edizione su “L’Anima e le Forme” 

Verona, 29 maggio - 16 giugno 2019

 

 FEDERICO BUFFA

 L’Odissea di Kubrick

50 anni dall’uscita di 2001: Odissea nello spazio, un viaggio

nel mondo di un’opera d’arte e del suo creatore

prima nazionale

 Festival della Bellezza

4 giugno 2019 / Teatro Romano, Verona

 

Martedì 4 giugno (ore 21.30) al Teatro Romano di Verona, per la VI edizione del Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito Federico Buffa presenta in prima nazionale il suo nuovo lavoro teatraleL’Odissea di Kubrick: a 50 anni dall’uscita di 2001: Odissea nello spazio, un viaggio nel mondo di un’opera d’arte e del suo creatore.

Sulle orme di un capolavoro che è una svolta nella storia del cinema e della rappresentazione del rapporto tra l’uomo e il cosmo, il racconto si mescola alle colonne sonore arrangiate ed eseguite dal vivo al pianoforte da Alessandro Nidi con un ensemble di sei elementi (percussioni Sebastiano Nidi; corno Tea Pagliarini; trombone Filippo Nidi; fisarmonica Nadio Marenco; chitarra elettrica, tastiere e voce Emanuele Nidi).

Sulle note dei brani che hanno forgiato il mondo musicale della cinematografia di Kubrick, Buffa porta lo spettatore in un luogo fuori dal tempo e racconta l’odissea del regista nel dare corpo alla storia dell’umanità dalla sua alba e oltre l’infinito.

La regia dello spettacolo, coprodotto dal Festival della Bellezza, è di Cecilia Gragnani, il disegno luci di Manuel Luigi Frenda.

 

“Dio mio quante stelle”.

Da Clarke a Kubrick un triplo salto di dimensione.

La fantascienza come filosofia.

Uno shock puro, visivo e sonoro.

Il monolito intimo segreto dell’end to end universale.

Sulle orme di una svolta nella rappresentazione del rapporto tra l’uomo e il cosmo.

Schegge omeriche si proiettano dal futuro in una visionarietà classica.

 

Scaletta brani musicali

  1. Strauss- Also sprach Zarathustra

Noble - It’s all forgotten now

Schostakovic  - Valzer n°2

Ligeti - Atmospheres

Purcell - Musica per il funerale della regina Maria

Kaciaturian - Gayane

North - Maine Theme

Haendel - Sarabanda

Dies irae (inno gregoriano)

Vivaldi - sonata in mi minore

Isaak - Baby did a bad bad thing

Rossini - La gazza ladra

Riddle - Lolita ya ya

  1. Strauss- Il bel Danubio blu

Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito

Con eventi ideati per il festival, riflessioni in format teatrale, concerti e spettacoli unici e in prima nazionale, teatri sempre esauriti con oltre 50.000 presenze, il Festival della Bellezza è oggi un unicum nel panorama culturale italiano, punto di riferimento per riflessioni sulla bellezza espressa nell’opera di straordinari artisti in scenari storici di grande suggestione architettonica e artistica.

La VI edizione, dedicata al tema “L’Anima e le Forme”, indaga l’espressione artistica dello spirito nelle sue varie espressioni, la musica, la letteratura, la filosofia, la pittura, il teatro, il cinema. Il titolo fa riferimento all’omonimo testo di György Lukács sulle forme del rapporto tra uomo e assoluto. Il festival quest’anno prevede un ulteriore incremento del periodo e degli appuntamenti, in sintonia con l’interesse del pubblico che da anni segue con passione la manifestazione riconoscendone la sua peculiarità. 

 

Promosso dal Comune di Verona, il Festival della Bellezza è organizzato dall’associazione Idem con la direzione artistica di Alcide Marchioro. main partner è Cattolica Assicurazioni, partner sono Banco Bpm e Agsm; media partner è Fondazione Corriere della Sera, radio partner Radio Pico, web partner Spettakolo.it 

 

www.festivalbellezza.it

 

Federico Buffa

Considerato il miglior storyteller di vicende sportive intrecciate alla storia, dallo stile incalzante ed evocativo, è per Aldo Grasso “narratore straordinario, capace di fare vera cultura, cioè di stabilire collegamenti, creare connessioni, aprire digressioni”.

Dopo aver studiato sociologia alla Summer Session di UCLA, si laurea in giurisprudenza e diviene giornalista, commentatore di culto del basket su riviste, radio e tv, a partire ventenne dalla collaborazione con Aldo Giordani fino alle telecronache su Sky in coppia con Flavio Tranquillo.

Nel 2014 è autore e conduttore del programma Storie Mondiali, dieci episodi su vicende storiche dei Mondiali di calcio. Dopo il successo di quel programma conduce la trasmissione antologica Storie di Campioni, ritratti di fuoriclasse raccontati on the road nei contesti che li hanno visti crescere ed affermarsi, campioni che hanno fatto epoca come Di Stefano, Puskás, Rivera, Best, Cruijff, Jordan, o personaggi sportivi legati alla storia come Arpad Weisz.

Per la critica con il suo stile porta in tv un nuovo genere, una letteratura sportiva sulle orme di Gianni Brera. Nel 2015 conduce su Sky Arte il documentario Graffiti a New York. Cosa mai avvenuta, tra il 2017 e il 2018 Sky per una settimana dedica l’intera programmazione di un canale a suoi racconti. Nel 2018 è autore per Sky della serie in quattro puntate 1968. Tra le sue pubblicazioni: Black Jesus e il romanzo L’ultima estate di Berlino.

Dal 2015 è protagonista dello spettacolo teatrale Le Olimpiadi del ‘36, in cui mette in scena con grande pathos vicende emblematiche di uno snodo cruciale della storia. Nel 2017 propone in anteprima al Festival della Bellezza Muhammad Ali. A night in Kinshasa, nel 2018 Il rigore che non c’era, nel 2019 L’Odissea di Kubrick, spettacolo co-prodotto dal Festival.

Seguici su