Menu

trademark al the grove festival 2019

Siamo arrivati alla tredicesima edizione del The Grove Festival, un evento al quale prendono parte vari stand gastronomici e allo stesso tempo tanta buona musica. Sicuramente parliamo di un evento che dona allegria e divertimento per tutta la sua durata (13-20 Luglio 2019), il tutto situato presso il Parco Comunale di San Marco a Orte. In un periodo come l’estate, non c’è niente di meglio che rilassarsi, stapparsi una birra e lasciarsi trasportare dalle non troppo calde note dei gruppi che si esibiranno nell’arco di queste serate.
Parliamo ovviamente di una bellissima iniziativa atta a promuovere non solo le specialità gastronomiche locali, bensì anche la musica live in se per se, in maniera da dare spazio all’esibizioni di gruppi di livello regionale e non solo.

Tutto questo è da notare con gran merito, in posti ove solitamente la diffusione musicale è rara o ridotta.
Tutto questo genera di sicuro un ambiente adatto ad ogni genere di età, dai giovani alle famiglie.

Il 17 Luglio la serata prevedrà l’accogliente, duro e rivisitato blues, rock, country dei Trademark. La band composta da Giacomo Serry (chitarra solista), Giovanni Corviello (canto e chitarra ritmica), Lorenzo Stentella (batteria), Roger Smith (basso), offrirà una serata di pura emozione, spaziando tra bellissimi pezzi quali “Sweet Home Alabama” fino ad arrivare a canzoni un po’ più ricercate come “Sharp Dressed Man”.
Il gruppo sicuramente riesce a diversificarsi da tutto il genere del panorama italiano portando nella penisola il classico genere americano che ha segnato per anni l’era della ribellione e della trasgressione ma soprattutto del libero divertimento, di una musica e di un genere che ti entra dentro, che riesce a scaturire
vibrazioni di ogni tipo, rimanendo al contempo un piacevole ascolto per tutto il pubblico che non riuscirà a staccare le proprie orecchie da quel ritmo così incalzante.
Quindi che dire. Non c’è niente da dire, bisogna solamente prendere, partire e partecipare a una serata all’insegna del divertimento, della passione e della buona cucina che di sicuro non vi farà rimaner delusi della vostra decisione.

 

Matteo Franchi

Seguici su