Abbiamo 62 visitatori e nessun utente online

Menu

DISMAL FAITH BANDSTRIBE

 
BT) In che anno si è formata la band?
DF) Tecnicamente la band si e' formata nel 2004, ma non ha mai avuto intenzioni "serie", era piu una valvola di sfogo per degli adolescenti appassionati per lo stesso genere musicale. Il progetto ha preso una forma concreta e seria nella seconda metà del 2011.

BT) Come mai la scelta di questo nome?
DF) Il nome venne scelto nel periodo dello scandalo delle "bestie di satana", in cui per colpa un po' dei mass media, un po' di quei cazzoni drogati di Varese, i metallari venivano visti tutti come satanisti e delinquenti. Da questa frustazione abbiamo optato per Dismal Faith ( ossia fede lugubre), visto che, per il metallaro il metal e' una fede, a quei tempi vista sotto una luce oscura.

BT) Quali band sono state di ispirazione nella vostra carriera musicale?
DF) Le band che maggiormente ci hanno ispirato con sonorita' e ritmiche sono: Aborted, As Blood Ruins Back, Brujeria, Hypocrisy, Bloodbath, Slipknot, Hatebreed… ma come dimenticare e non citare Serge Gainsbourg, Gianni Celeste, Gigione&Jo Donatello, Sergio Bruni o i Gazosa?

BT) Cosa ne pensate della scena attuale del vostro genere?
DF) Senza cadere nel tranello della facile demagogia esterofila, secondo la quale in Italia non succede mai niente di figo, si può dire che incontriamo continuamente band davvero valide, che propongono la loro musica con passione. Anche ALCUNI promoter, organizzatori, locali, etc… fanno la loro parte in maniera egregia. Il problema semmai riguarda l'esposizione e la partecipazione. Fare un disco oggi è estremamente più semplice, proporlo, entro un certo limite sembrerebbe esserlo altrettanto, grazie soprattutto all'avvento del web. Ma non è così. La richiesta è nettamente minore rispetto all'offerta e questo fa si che molti "prodotti" di qualità si perdano in un oceano di abbondanza. E ovviamente a risentirne è anche la scena live, dove non c'è (almeno questa è la nostra esperienza, anche da spettatori) una difficoltà a fare numero, il problema è incontrare gente con voglia di divertirsi.

BT) Quali sono le vostre fonti di ispirazione per i testi?
DF) In Morph i testi sono divisi tra situazioni "estetiche" e autobiografiche, comunque legate al disagio e al gentilsesso. Prendiamo due esempi: "Schizotypal" è un affresco di desolazione, impregnato di scarafaggi e reti senza materassi; "Just a Bitch" è invece un'inno di rabbia verso la "pochezza" e la cattiveria di quelle donne che Dante, avrebbe inserito con Giasone nel girone di chi promette in amore, ma solo perché per sua natura ruffiano.

BT) Ci sono stati cambiamenti di line-up durante gli anni o la formazione è rimasta invariata?
DF) Certo, molti cambiamenti, dal 2004 a oggi, la band ha mantenuto un solo membro, il batterista Sikk. Come detto, i DF sono diventati qualcosa di serio dopo ben 7 anni, infatti solo nel 2011 sono arrivati Leon (voce) e Tose (chitarra) che hanno modificato radicalmente le intenzioni sonore del gruppo. La band, dopo anni di stop, ha avuto nel marzo 2012, l'occasione di tornare sul palco. Quella sera dividevamo il palco coi Sadist e dopo lo show abbiamo reclutato Kochis al basso. Qualche live, poi un inverno passato a migliorare quello che saremmo andati a mettere nelle mani di Tommy Talamanca al Nadir Studio, fino all'ultima modifica di line up, stavolta corroborata da una lunga serie di provini, al termine dei quali è entrato a far parte di questa lugubre famiglia, il Gatto!

BT) Quanti concerti ha fatto la band?
DF) Nella prima fase (2004/2011), non siamo stati molto attenti ad annotare ogni show…suonavamo ovunque anche senza un vero palco…credo si possa parlare di un centinaio di show circa. Dalla già citata "reunion" di marzo 2012, ci siamo esibiti circa una decina di volte, prima di fermarci ed entrare in studio. Da capodanno ci siamo ributtati "su piazza" e in 4 mesi abbiamo collezionato circa una ventina di live al fianco di band come Anaal Nathrakh e Cadaveria, ma soprattutto consolidando il forte legame coi Kiju con lo "Steel&Marble Alliance Tour". Siamo una band che predilige il live, dal palco aggrediamo con cattiveria, per capirlo basta venirci a vedere (e per farlo potete consultare la sezione "eventi" della pagina FB che è sempre aggiornata).  

BT) Cosa ne pensate della scena musicale attuale della vostra città?
DF) Estendiamo a tutta la Toscana, o la risposta sarebbe inutile… in quanto a band ce n'è per  tutti i gusti, band storiche come Tossic o i già citati Kiju, macchine tritaossa come Subhuman, RunOver, Rexor, gente tosta come Noiseful Silence, Hyaena Rabid o Bleed Someone dry, concetti profondi come Sulfur, Qube, live band eccezionali come Exence, Cajavero, Haye's Grave… ma ne stiamo dimenticando molti…. in poche parole, le band ci sono eccome! E anche locali all'altezza…ma purtroppo vale il discorso fatto qualche Q&A più sopra: spesso sembra che molto escano di casa senza la voglia di divertirsi…e i concerti Rock, da sempre, si fanno in due! 

BT) Parlateci dei progetti presenti e futuri della band
DF) Due giorni dopo aver finito di registrare su a Genova, eravamo già in sala a comporre nuovi pezzi…non ne potremmo fare a meno. Ovviamente suoneremo dal vivo ovunque la nostra energia venga richiesta… ma più in generale dovete capire che questa band non ha e non si da' nessun limite. Abbiamo intenzione di spingere il progetto fin che non ci scoppi il cuore! (o il fegato)

MORPH è il nostro veicolo per misurarci…in base a ciò che capiremo di noi stessi, prenderemo certe o altre direzioni. 

BT) C'è qualche messaggio particolare che volete quindi lasciare in conclusione ai visitatori di BandsTribe?
DF) Beh si: dannati metalheads, in particolare voi di BandsTribe, sostenete l'underground, ma non credete basti muovere il culo fino a un locale! Divertitevi, scuotete quelle cazzo di teste, sentitevi parte di qualcosa che non tornerà mai più. E comprate la musica, parlatene in giro, alzate il volume… Bestie!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.