Menu

STORMLORD BANDSTRIBE

 
BT: Come mai è stato scelto questo nome? In che anno vi siete formati?
S: Il nome Stormlord è stato scelto per la sua efficacia, poichè esprime in poche parole  l'immaginario della band, che dal 1997 in poi (con l'ingresso delle tastiere), ha virato dal Death al Black: infatti, la prima formazione (del 1991) consisteva in un trio Death, mentre poi la volontà di prendere le distanze dalle tematiche gore, che stavano spopolando nel genere, ci ha portato a virare stilisticamente verso una proposta Epic/Black estrema, che il nome Stormlord esprime eloquentemente

BT: A quali bands vi siete ispirati di più?
S: Le nostre maggiori fonti di ispirazione sono molto diverse, poichè ogni membro della band ascolta generi diversi: in particolare, comunque, le band Black dei primi anni '90 (primi Naglfar, in particolare) sono un elemento comune di spirazione per tutti quanti. Per il resto, tutta la musica estrema ed alcuni temi di colonne sonore famose sono per noi elementi comuni da cui attingere

BT: Alcune delle vostre tematiche sembrano riconducibili alla proposta del defunto Quorthon e dei suoi mitici Bathory. Qual'è il rapporto della band nei confronti dell'artista, o della band, citati?
S: Nella nostra proposta musicale c'è effettivamente una forte influenza da parte di Quorthon e dei Bathory, soprattutto per la scelta comune di fondere l'Epic al Metal estremo, attraverso cui Quorthon diede origine al fenomeno Viking. Per questo, ci sentiamo di esprimere massima stima nei suoi confronti

BT: Quali sono le tematiche principali trattate nei testi delle vostre canzoni?
S: Nei nostri dischi le tematiche trattate dai testi hanno subito un processo di evoluzione: infatti, ci siamo gradualmente sempre più focalizzati su tematiche epiche del folklore latino/mediterraneo, mentre sporadicamente facciamo anche riferimenti ad aspetti mitologici tipici della poesia ottocentesca inglese (a Blake ed a Coleridge, in particolare), le quali sono talvolta accompagnate da riflesioni personali

BT: Cosa ne pensate, quindi, del fenomeno generale di caduta culturale, che si può osservare in questi ultimi tempi, soprattutto a livello di creatività ed originalità nella fase di stesura dei testi?
S: Credo che tutto ciò sia riconducibile alla mancanza di esperienza, data dalla giovane età di molti artisti che si affacciano sul panorama musicale, spesso con poca originalità. Attualmente, poi, la musica ha assunto una connotazione molto più fisica, dunque ci si concentra più sull'impatto musicale, che sull'aspetto culturale. Bisongnerebbe cercare, invece, maggiore empatia col pubblico nelle tematiche trattate

BT: Quanto pensate sia importante per una band l'aspetto live?
S: Per noi il live ha un'importanza pari a quella della fase di composizione in studio, poichè è un mezzo che permette di esprimere forti emozioni e molta energia. Ultimamente, ad esempio, abbiamo cercato di integrare la nostra musica con elementi di teatralità negli show dal vivo, inserendo costumi tipici della cultura antica romana ed indiana

BT: Qual'è la situazione della scena musicale romana?
S: Purtroppo, Roma risente della lontananza con l'Europa. Ultimamente, tuttavia, per il fatto i gener è in crescita, la possibilità di suonare in giro è aumentata, ma rimane sempre il problema geografico di cui vi abbiamo parlato. Diciamo che un livello alto di possibilità dalle nostre parti è paragonabile ad un livello medio-basso del resto dell'Europa

BT: Come trovate, invece, i rapporti tra le bands? Cè collaborazione, o divisione?
S: Dal nostro punto di vista, per quello che riguarda la realtà romana, i rapporti umani tra le band sono più o meno buoni e c'è anche collborazione tra i gruppi, anche se non sempre: ad esempio, al Jailbreak di Roma si è creato uno spazio musicale per giovani band, che funziona, dove si cerca di ricreare all'interno delle serate un clima più o meno buono (esclusi alcuni episodi negativi, dati dall'invidia)

BT: Parlateci ora dei progetti futuri della band
S: In previsione, abbiamo dei live in Reggio Emilia, poi ci concentreremo con calma sulla stesura di nuovi pezzi, anche perchè il disco è uscito da soltanto un anno e per ora non è una priorità; comunque, i prossimi pezzi saranno sulla falsa riga degli ultimi lavori, anche se contiamo di inserire nuove sonorità, ma col senno di poi

BT: C'è qualcosa in particolare che vorreste comunicare, in conlusione, ai visitatori di Bands Tribe?
S: Vogliamo ricordare i nostri contatti:
http://www.stormlord.net/new/index.html

http://www.myspace.com/stormlordband

Poi, li invitiamo a seguire i nostri concerti

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.