Menu

HORROR VACUI BANDSTRIBE

 
BT: In che anno sono nati gli Horror Vacui e come mai questo nome?
MC: Gli Horror Vacui nascono nel 2005 come gruppo cover di band metal, col tempo poi abbiamo deciso di cominciare a scrivere pezzi nostri... Il nome, che tradotto significa "paura del vuoto", l'abbiamo pensato per indicare la nostra volontà di riempire il nostro tempo con la musica che è la nostra passione!

BT: Quali sono le vostre maggiori fonti di ispirazione per la composizione dei testi? 
MC: Non c'è un tema principale... traiamo ispirazione dal mondo che ci circonda e da quello che viviamo... altre volte ci ispiriamo a quelli che sono gli altri nostri interessi, come in Grendel (figura della mitologia nordica)...

BT: Ci sono influenze musicali rilevanti nel sound degli Horror Vacui? 
MC: Sicuramente i grandi gruppi che abbiamo ascoltato da sempre come Slayer, Megadeth, Carcass, In Flames....

BT: Cosa ne pensate degli standard di produzione e di registrazione attuali? 
MC: La parola standard già sta ad indicare qualcosa di negativo.. hehehe.. scherzi a parte... di sicuro la tecnica di registrazione e la resa sonora degli album ultimamente ha fatto un salto di qualità enorme... sarebbe davvero bello registrare ad alti livelli... per quanto riguarda le produzioni invece c'è molto di negativo... tutto tende troppo a  sonorità orecchiabili e, appunto, standardizzate... tanto che anche alcuni dei grandi gruppi sono caduti in questa commercializzazione anche nei generi più estremi... 

BT: Ultimamente, comunque, in qualsiasi aspetto dell’arte (musica, cinema, letteratura, ecc…), ci sembra di osservare una sorta di crisi culturale: a cosa pensate sia dovuto questo livello di bassa ispirazione? 
MC: Forse il problema non è nel basso livello di ispirazione... di sicuro esistono lavori e produzioni di valore culturale ed artistico elevatissimo... il problema è nel mercato... di conseguenza, anche dell'arte, si fa un discorso economico... massima resa con minimo sforzo... si tenta di attrarre più "pubblico" possibile scendendo ai più bassi livelli pur di accontentare tutti... di conseguenza ciò che è innovativo o più difficle da comprendere perchè necessiterebbe di un approfondimento o di una base culturale più elevata risulta di difficile fruizione e relegato negli scantinati dell'underground... sembra semplice retorica ma se si guardano bene e con il giusto spirito critico le diverse produzioni (televisive, cinematografiche, radiofoniche, musicali, teatrali etc etc...) è facile individuare questo meccanismo...

BT: Credete, a tale proposito, che le influenze culturali possano migliorare il livello qualitativo della musica? 
MC: La base culturale è fondamentale per la creazione di qualcosa... altrimenti non esiste evoluzione...

BT: Quali sono, invece, i prossimi progetti che vi avete deciso di portare avanti?
MC: Per il momento il nostro obiettivo principale è quello di registrare il nostro primo album... e il sogno di un contratto discografico!

BT: Com’è la scena Metal delle vostre parti? 
MC: Inesistente è la parola più adatta.. Rieti non offre alcuna possibilità a band metal di esibirsi... a parte sporadiche occasioni... non esitono locali dove suonare ne gente disposta ad ascoltare nuove proposte... il discorso è valido anche per altri generi... ma in particolare per il metal la situazione è critica... 

BT: E dei rapporti tra le band, invece? Cosa potete dirci in merito? 
MC: Ultimamente abbiamo avuto diverse occasioni di confronto con altre band fuori della nostra città e dobbiamo ammettere che abbiamo trovato persone fantastiche! Da Roma a Ferrara abbiamo incontrato gruppi che hanno le stesse nostre idee e sono stati davvero molto disponibili... Stiamo creando una rete di contatti davvero interessante... 

BT: In conclusione, vi lasciamo uno spazio per comunicare ai visitatori di Bandstribe i vostri messaggi
MC: Abbiamo una voglia matta di suonare dal vivo!!!!!!!!!!! Chiamateci!!!!!

http://www.myspace.com/horrorvacuisound

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.