Menu

LONGOBARDEATH BANDSTRIBE

longo bonarda 

Cari lettori, oggi vorrei parlarvi di una release un po’ datata (risalente al 2008), ma comunque d’effetto: si tratta di “Bonarda Bostarda”, penultima release in studio dei Longobardeath, band lombarda (per l’appunto) molto particolare … … I testi dei Longobardeath sono infatti scritti e cantati in dialetto milanese, sopra un sound riconducibile all’Heavy Metal classico ed all’Hard Rock ottantiano. La band è molto preparata tecnicamente, ma in questo caso la tecnica è votata al divertimento ed all’ironia, creando atmosfere scanzonate e demenziali, a tratti. Più che analizzare i brani uno per uno ed addentrarsi in descrizioni tecniche delle sonorità, preferirei che predomini invece l’idea di fondo che i Longobardeath hanno i numeri sia per suonare, che per saper far ridere: quindi è più la musica che si adatta ai testi in questo caso, con l’obiettivo di stuzzicare il pubblico con canzoni dirette, riff semplici (ma d’effetto) e palate di sarcasmo. Una nota particolare va alle citazioni inserite nei brani “Natascia Internascional”, “Vita Straca” e “Ul Pastun”, il primo ispirato al classico dei canti popolari “Soffia Il Vento”, il secondo a “’O Surdato ‘Nnamurato” (classico della tradizione napoletana) e l’ultimo ai canti popolari romani d’osteria. Come previsto, questa vuole essere una release senza pretese, ma tuttavia valida sia dal punto di vista delle esecuzioni, che della cura dei suoni. L’ultima perla da prendere in considerazione è “Ambroeus”, ricca di citazioni da “Johnny B.Good” e “Born To Be Wild”. Spero di aver acceso la vostra curiosità: se cercate qualcosa di leggero e spensierato da ascoltare, ma suonato bene, i Longobardeath fanno al caso vostro.

Titolo: Bonarda Bastarda

Brani: 15 Brani

Anno: 2008

Produzione: Anger Music

Contatti: http://www.longobardeath.it/

http://www.myspace.com/longobardeath

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.