Menu

STEVE HACKETT BANDSTRIBE

hackett genrev2 coverxl 

E' uscito Genesis Revisited II ultimo lavoro in studio di Steve Hackett, ex chitarrista dei Genesis appunto. La domanda è: era necessario? Non fraintendetemi, Steve Hackett, anche a distanza di anni dalla separazione da Collins & Co, resta un grandissimo artista, prova ne é il livello dei suoi svariati lavori in studio. Per capire meglio di cosa si parla dobbiamo necessariamente tornare indietro di qualche anno, esattamente al 1996, anno di uscita di Genesis Revisited vol.1. In quel caso, nonostante la scissione tra favorevoli e contrari avvenuta tra i fan di tutto il mondo, si poteva realmente parlare di brani "rivisitati" cioè del riarrangiamento di undici classici dei Genesis, estratti dal periodo 1971-1977 (periodo in cui Hackett militava in formazione) il cui risultato fu un prodotto quantomeno interessante ed innovativo, lasciando molta interpretazione ai molteplici ospiti presenti nell'album. A distanza di ben sedici anni, l'uscita di questo secondo volume aveva fatto ben sperare, specialmente chi era rimasto favorevolmente colpito dal precedente lavoro. Oggi, Genesis Revisited II lo potremmo definire inutile proprio perchè, non "rivisita" assolutamente nulla e non aggiunge nulla di nuovo ai brani originali. Questa volta si tratta di un doppio album comprendente la bellezza di ben ventuno tracce eseguite anche in questo caso, oltre che dallo stesso Hachett, da numerosi ospiti come Simon Collins (figlio di Phill), Amanda Lehmann, Nick Beggs, Roger King ecc, ma come già detto, fatta eccezione per il suono "fresco" degli strumenti moderni, in particolare per le chitarre (ciò è facilmente raffrontabile con le songs originali) e per qualche linea vocale, Revisited II resta solo una compilation di tributo composta da pregevoli cover che mal si sposano con il concetto di rivisitazione o di riarrangiamento. Sicuramente per chi non conosce i Genesis anni '70 sarà un modo per avvicinarsi ai primissimi album senza dover necessariamente "digerire" in un colpo solo produzione e suoni vintage, elementi che assimileranno gradualmente. Chi comunque fosse interessato può unire a quest'ultimo aspetto la possibilità di ordinare il doppio CD o il quadruplo LP direttamente dal sito dell'artista ricevendolo autografato da Mr Hackett in persona. Non ci resta che augurarvi un buon ascolto in attesa dei live di supporto di Genesis Revisited II, previsti anche nel nostro paese.

Tracklist

Disc 1

    1.The Chamber of 32 Doors
    2.Horizons
    3.Supper's Ready
    4.The Lamia
    5.Dancing With the Moonlit Knight
    6.Fly on a Windshield
    7.Broadway Melody of 1974
    8.The Musical Box
    9.Can Utility and the Coastliners
    10.Please Don't Touch


Disc 2

    1.Blood on the Rooftops
    2.The Return of the Giant Hogweed
    3.Entangled
    4.Eleventh Earl of Mar
    5.Ripples
    6.Unquiet Slumbers for the Sleepers
    7....in That Quiet Earth
    8.Afterglow
    9.A Tower Struck Down
    10.Camino Royale
    11.Shadow of the Hierophant

Titolo: Genesis Revisited II

Brani: 21 Tracce

Anno: 2012

Produzione: Inside Out Musica

Contatti: http://www.hackettsongs.com/

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.