Menu

DISMAL FAITH BANDSTRIBE

 
E’ risaputo che il metalcore rappresenta il presente e l’immediato futuro del metal moderno, e i Dismal Faith, giovane band diEmpoli formatasi nel 2004, lo sanno bene. Devo dire che il loro sound non ha nulla da invidiare a quello di band ben più note nel genere metalcore e deathcore come Parkway Drive, Black Dahlia Murder e Unearth (eccezion fatta per la registrazione di scarsa qualità), troviamo grandi influenze sia black che death che lasciano poco spazio alla componente melodica data l’assenza della voce in pulito e degli assoli.Il CD promette subito bene con la combinazione dei primi due brani “Rip out” e “Not for me”, regalando all’ascoltatore quella brutalità tipica del genere. Un altro brano che balza all’attenzione è senza’altro “Just a bitch”, anche qui ho apprezzato molto la linea di batteria e di basso, incredibilmente tecniche e complete. La chitarra si fa sentire veramente solo con la traccia successiva “Serenity” caratterizzata da un riff graffiante e da un piccolo assolo che da al brano una marcia in più.Nel complesso i Dismal Faith hanno tirato fuori un gran bell’album, tuttavia a livello di registrazione e mixaggio si può fare decisamente di meglio, ma come inizio è più che ottimo.

 

Federico Cardinali

        

Accedi or Iscriviti

Accedi con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.