Menu

DISEASE ILLUSION - AFTER THE STORM (THAT NEVER CAME) - BANDSTRIBE

image 

C’è un genere che da alcuni anni ha catturato la mia attenzione, il metalcore. In un marasma di band, quelle davvero brave non sono poi così tante, visto che è molto facile fare del copiaticcio a caso. Con questa recensione voglio parlarvi dell’ultimo disco dei Disease Illusion, dal titolo “After the storm (that never came)”, non ho il potere né forse il diritto di dire quanto abbiano preso spunto e da chi, l’unica certezza che ho è che loro ci mettono del loro e il risultato si sente!

Il disco aggredisce subito con riff precisi e graffianti, si fa praticamente a meno della voce in pulito per dare il massimo spazio ad un growl poderoso che ben si sposa con lo stile. I breakdown sono tutti azzeccatissimi e i suoni, in generale, sono molto precisi e impostati in una chiave un po’ old school che per me è tutto di guadagnato. Nel complesso tutti i brani sono caratterizzati da un’esplosività particolare, specialmente l’ultimo è quello più cazzuto, la degna conclusione del disco.

Riallacciandomi al cappello introduttivo, posso dire dopo diversi ascolti che la band ha davvero cambiato un po’ le carte in tavola del genere facendo comunque riferimento ai pilastri del genere come gli Unearth e gli As I Lay Dying. Così facendo danno al mondo la loro visione del genere, e me questo disco piace!

 

Album: “After the storm (that never came)”

Artista: Disease Illusion

Tracce: 8

Contatti: https://www.facebook.com/diseaseillusion/, https://diseaseillusion.com/

 

Federico Cardinali

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

        

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.